Holly Woodlawn, è morta la musa di Reed e Warhol

Share Button

“Holly came from Miami, F-L-A/ Hitchhiked her way across the U.S.A/ Plucked her eyebrows on the way/ Shaved her legs, and then he was a she/ She said, ‘hey babe, take a walk on the wild side’”

L’attrice portoricana Holly Woodlawn, nata come Haroldo Santiago Franceschi Rodriguez Danhakl, è morta all’età di 69 anni a Los Angeles lo scorso 6 dicembre per un tumore al cervello e al fegato. Ha scelto questo nome d’arte come tributo al personaggio interpretato da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany, Holly Golightly. Ha esordito al cinema con Trash – I rifiuti di New York, film erotico scritto e diretto da Paul Morrissey, collaboratore di Andy Warhol, che ha prodotto la trilogia di cui questo fa parte. Per gli stessi ha anche recitato in Women in Revolt. Li ha ricordati nei documentari Superstar in a HousedressAndy Warhol: A Documentary Film. I suoi ultimi film sono stati Continental, sulle Continental Baths – saune termali per gay-, e East of the Tar Pits. Mentre l’ultima apparizione televisiva è stata in Transparent su tematiche transessuali.
Il cantautore statunitense Lou Reed è stato ispirato pure dalla Woodlawn per la creazione di uno dei suoi brani più famosi Walk on the Wild Side. Infatti in quest’ultimo vengono citati coloro che frequentavano la Factory di Warhol abitualmente.

Share Button
The following two tabs change content below.

Be the first to comment

Leave a Reply