Le uscite al cinema della settimana – 3 dicembre

Share Button

Ecco le uscite al cinema della settimana.

This Changes Everything
This Changes Everything è un documentario cinematografico tratto dall’omonimo best seller della pluripremiata giornalista e scrittrice Naomi Klein, diretto dal regista Avi Lewis e prodotto tra gli altri da Alfonso Cuarón.
E’ un film che inverte completamente la prospettiva sul tema del cambiamento climatico, portando al cuore del problema non più l’uomo con la sua avidità e indifferenza nei confronti del pianeta, ma l’intero sistema produttivo che regge l’economia mondiale.

11 donne a Parigi
Parigi. La primavera. 11 donne. Madri di famiglia, donne d’affari, amiche, single o sposate, tutte rappresentano un aspetto della donna di oggi: paradossali, un po’ confuse, ma decisamente vitali. Gioiose, esplosive, insolenti, inattese, complesse, gelose… semplicemente, sono delle DONNE!

Chiamatemi Francesco
E’ il racconto del percorso che ha portato Jorge Bergoglio, figlio di una famiglia di immigrati italiani a Buenos Aires, alla guida della Chiesa Cattolica. E’ un viaggio umano e spirituale durato più di mezzo secolo, sullo sfondo di un paese – l’Argentina – che ha vissuto momenti storici controversi, fino all’elezione al soglio pontificio nel 2013.

Heart of Sea – Le origini di Moby Dick
Nell’inverno del 1820, la baleniera del New England viene attaccata da una creatura incredibile: una balena dalle dimensioni e la forza elefantiache, ed un senso quasi umano di vendetta. Il disastro marittimo, realmente accaduto, avrebbe ispirato Herman Melville a scrivere Moby Dick. Ma l’autore ha descritto solo una parte della storia. “Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick” rivela le conseguenze di quella straziante aggressione, di come i superstiti dell’equipaggio della nave vengono spinti oltre i loro limiti e costretti a compiere l’impensabile per poter sopravvivere. Sfidando le intemperie, la fame, il panico e la disperazione, gli uomini mettono in discussione le loro convinzioni più radicate: dal valore della vita alla moralità delle loro spedizioni, mentre il capitano cerca di riprendere la rotta in mare aperto, ed il primo ufficiale tenta di sconfiggere il capodoglio.

Il gesto delle mani
Il film segue il processo di creazione di una delle sculture dell’artista Velasco Vitali, dalla cera al bronzo, presso la Fonderia Artistica Battaglia di Milano. Si tratta di un lavoro osservazione di una squadra di esperti artigiani all’opera in una Fonderia centenaria. Il loro lavoro disvela un’immutata cultura tecnica, quella della fusione a cera persa, la cui tradizione risale al VI secolo a.C.: passato e presente si mescolano in uno spazio ipnotico fatto di gesti e rumori. Lo scultore italiano Giacomo Manzù diceva che la scultura è «un gesto delle mani, un gesto d’amore». Questo film è la trasposizione cinematografica di quella frase e allo stesso tempo è un omaggio al lavoro manuale, alla collaborazione, al cinema come racconto visivo.

La Isla Minima
Rive del Guadalquivir, profondo sud della Spagna, 1980 : durante una festa paesana di un piccolo borgo adagiato sulle rive del fiume, spariscono due sorelle adolescenti . Sulla loro scomparsa indagano due poliziotti inviati , da Madrid, Juan e Pedro.
VINCITORE DI 10 PREMI GOYA tra cui miglior film e miglior regia.
VINCITORE anche a San Sebastian del premio speciale della Giuria e al miglior attore protagonista.

Mon Roi – Il mio re
La regista Maiwenn, già acclamata dalla critica per Polisse, racconta la storia di una donna che non riesce a liberarsi dal rapporto di dipendenza dal proprio compagno. Quella che sembrava essere una relazione speciale si rivela invece straziante e tormentata. I protagonisti di questo amore passionale ma distruttivo sono un potente Vincent Cassel e una straordinaria Emmanuelle Bercot, vincitrice al Festival di Cannes del premio per la migliore interpretazione femminile.

Quel fantastico peggior anno della mia vita
Tratto dall’omonimo romanzo di Jesse Andrews (Me & Earl & The Dying Girl), “Quel Fantastico Peggior Anno della mia Vita” racconta la storia di Greg (Thomas Mann) , un ragazzo che decide di trascorrere il suo ultimo anno di liceo cercando di evitare il più possibile le relazioni sociali e passare inosservato. La maggior parte del suo tempo la passa in compagnia di Earl (RJ Cyler) con il quale crea parodie di film classici; una sorta di collaboratore piuttosto che un amico. Il suo progetto di rimanere anonimo fino alla fine della scuola viene però alterato quando sua madre (Connie Britton) lo costringe a stringere amicizia con Rachel (Olivia Cooke), una compagna di cui classe a cui è appena stata diagnosticata la leucemia.

Regression
Minnesota, 1990. Il Detective Bruce Kenner (Ethan Hawke) sta indagando sul caso di una giovane di nome Angela (Emma Watson), che accusa il padre, John Gray (David Dencik), di un crimine terribile. Quando John, inaspettatamente e senza averne memoria, ammette la sua colpa, il famoso psicologo Dottor Raines (David Thewlis) viene chiamato per aiutarlo a rivivere i suoi ricordi, ma ciò che verrà scoperto smaschererà un orribile mistero.

Un posto sicuro
Casale Monferrato, 2011. Eduardo e Luca sono padre e figlio, ma si sono persi da tempo. Una telefonata improvvisa li rimetterà drammaticamente l’uno davanti all’altro, e questa volta, entrambi lo sanno, non avranno una seconda occasione. Intorno a loro si agita l’intera città, in cerca di riscatto alla vigilia della prima grande sentenza del processo alla fabbrica di amianto “Eternit”.
Il bisogno di dar voce a chi non l’ha mai avuta e l’amore per una ragazza daranno a Luca la forza per rinascere, lottare, raccontare una storia fatta di dolori e gioie quotidiane, di ricordi che tornano per farti del male o salvarti per sempre.

Share Button
The following two tabs change content below.
Giuseppe T. Chiaramonte

Giuseppe T. Chiaramonte

Nato a Catanzaro nel 1988, vive nella provincia di Milano da sempre. Appassionato di cinema fin da piccolo capisce che vuole farne la sua vita quando vede La compagnia dell'anello. Nonostante l'imprinting col genere blockbuster, che rimane nel cuore, la conoscenza del cinema d'autore arriva qualche anno dopo grazie agli studi e ora tra i suoi registi preferiti si contano nomi come Billy Wilder, Orson Welles, Alfred Hitchcock, Martin Scorsese, David Fincher e Christopher Nolan. Ma siccome nella vita è un montatore video, la vera fonte di ispirazione arriva dalla leggendaria Thelma Shoonmaker, dal maestro Walter Murch e Kirk Baxter.

Be the first to comment

Leave a Reply