Jimi: All is my by side, l’altra faccia di Hendrix

Share Button

(id.) Genere: Biografico / Drammatico / Musicale Regia: John Ridley Cast: André Benjamin, Hayley Atwell, Imogen Poots, Burn Gorman, Andrew Buckley, Ruth Negga, Ashley Charles Durata: 118 min Anno: 2013

Jimi: All is my by side è un film del 2013 arrivato nelle nostre sale il 18 settembre 2014. Alla regia troviamo John Ridley (sceneggiatore di 12 anni schiavo) con protagonista il leader del duo hip-hop OutKast, André Lauren Benjamin.
Il film è stato presentato nella sezione Proiezioni Speciali al Toronto International Film Festival, il 7 settembre 2013. La pellicola fa riferimento a vere interviste e materiale d’archivio della vita del musicista Jimi Hendrix e s’impegna a raccontare l’altra faccia del mito, per tanto non sentiremo Purple Haze né Voodoo childHey Joe in questa pellicola (per l’impossibilità di utilizzare i brani firmati da Hendrix stesso, per volontà dei suoi eredi).

Il film ripercorre un solo anno della vita di Hendrix, partendo dal primo incontro con la sua migliore amica – e musa – Linda Keith, nel 1966, passando per la creazione della Jimi Hendrix Experience fino ad arrivare al giorno precedente del famoso concerto di Monetery nel 1967, dove Hendrix – come tutti ricordiamo – diede fuoco alla sua chitarra entrando nella storia del rock.

Ridley ci racconta la storia di un giovane musicista, prima che diventasse un’icona della musica di tutti i tempi, lo fa con costanza e determinazione, stando attento ai minimi particolari storici che la storia richiede. Il regista preferisce la strada della non popolarità, facendo luce su interviste, momenti di vita e canzoni che sono inedite a molti, ma che hanno segnato la carriera del giovane musicista rock.
Formidabile è la performance di Benjamin, che risulta essere una copia ben fatta di Jimi, riuscendo a catturare le sue sfumature e il suo essere, grazie alla gran lavorazione vocale ed espressiva fatta sul personaggio.

Sfuggono molte idee abbozzate e lasciate marginali all’interno del film, come per esempio l’impegno politico del militante nero Michael X ed il ruolo quasi corale che assume Imogen Poots.
Questo film non è il classico biopic, bensì una narrazione – senza fissi punti vista – sulla vita di Jimi in quegli anni. Nonostante diversi punti deboli il film risulta affascinante e convincente, sicuramente gusterete un lato di Hendrix che in pochi conoscono.

★★★

Share Button
The following two tabs change content below.

Silvia Chierzi

Silvia Chierzi nasce a Belluno nel 1990, ama il cinema e il teatro da sempre, frequenta diversi corsi di teatro e recitazione cinematografica. Dal 2014 al 2015 collabora per il giornale online CineCaverna (attività che riprende nell'ottobre 2017). Ha collaborato per la pagina facebook Daniel Bruhl Supporters e fino al 2016 è membro attivo dei "LiberaMente" una compagnia teatrale amatoriale Bellunese. Finita l'esperienza con il gruppo "Liberamente" Silvia collabora con l'associazione Belluno Ciak, prendendo parte, come comparsa al film "Storia del tempo inutile" e allo spettacolo "Le senza volto - Streghe di Cavarnere". Nel 2018 uscirà a teatro, con una rivisitazione del grande capolavoro di Mel Brooks "Frankenstein Junior" diretto da Franco Fontana. Tra i suoi attori preferiti troviamo: Heath Ledger, Daniel Bruhl, August Diehl, Channing Tatum, Jake Gyllenhaal, Toni Servillo, Claudio Santamaria, Richard Brake, Emile Hirsch e Ryan Gosling. Mentre le attrici che predilige sono: Scarlett Johansson, Penelope Cruz, Angela Finocchiaro, Sheri Moon Zombie, Michelle Williams e Eva Green. Tra i suoi registi preferiti troviamo: Kevin Smith, Rob Zombie, Darren Aronofsky, Bernardo Bertolucci, Alfred Hitchcock, Ti West, Sergio Castellitto, Paolo Sorrentino, Lars Von Trier, Richard Kelly, Eli Roth e Quentin Tarantino. (I generi che predilige sono l’horror/splatter e thriller ma non disdegna altri generi!)

Be the first to comment

Leave a Reply