Fantastic 4 – I Fantastici Quattro e le prime recensioni negative

Share Button

fantastic_four_

Fantastic 4: I Fantastici Quattro riceve le prime critiche dalla stampa. Film che ha sofferto di una lunga e travagliata produzione, di scene tagliate e rigirate, di un ritardo del lancio promozionale, sembra non essersi riscattato neanche con l’aiuto del regista Josh Trank, il cui Chronicle fece incetta di elogi sia da parte della critica che del pubblico.

Il film uscirà nelle sale americane questo venerdì, nel frattempo ecco gli estratti di alcune recensioni.

 

The Wrap: Fantastic 4 offre sguardi su cose buone in arrivo…. ma solo dopo che il pubblico si è faticosamente fatto strada attraverso un’altra storia di origini poco ispirata. Il regista Josh Trank ha messo insieme un quartetto di interpreti intriganti e carismatici e li ha incastrati in un miasma di verbose descrizioni e scene preparatorie che affondano il film. Viene impiegato così tanto tempo a disporre i pezzi sulla tavola che, alla fine, non c’è tempo per giocarci.

Comingsoon.net: Non è il disastro che la gente si aspettava (o sperava fosse), ma il film sarebbe potuto essere molto migliore a causa del potenziale di alcune sue idee. Invece, finisce per essere il classico film di supereroi, il che fa pensare che forse i Fantastici Quattro non sono il genere di supereroi da cinema.

Screen Daily: Dopo aver combattuto mesi di cattiva pubblicità su una produzione problematica e la necessità di rigirare delle scene, Fantastic 4 ne è emerso come un animale ferito, che solo in pochi passaggi mostra dei riferimenti al film cupo ed emotivo che voleva essere. […] Josh Trank ha difficoltà a bilanciare una storia di origini, azione da cinecomic mediocre e una metafora stiracchiata di una famiglia disfunzionale.

THR: Fantastic 4 sembra un trailer lungo 100 minuti per un film che non è mai esistito. A questo punto, nel panorama dei supereroi in continua espansione, è necessario che i registi coinvolti abbiano almeno una idea originale sui personaggi e il materiale, ma questo cinecomic Marvel si dimostra essere fastidioso in maniera esasperante e privo di idee… […] Sfortunatamente non c’è l’entusiasmo giovanile o il senso di reinvenzione che avevamo visto in Chronicle.

Digital Spy: Dopo così tanta pubblicità negativa è difficile non sentirsi dispiaciuti per il prodotto finale, che è un innocuo e cartoonesco riferimento ai vecchi tempi dei film tratti dai fumetti. Ma qualsiasi sia la forza di Fantastic 4, l’impressione è che non sia stato diretto da Trank… o da chiunque altro. È confuso, poco sviluppato, una storia di origini che passa dall’avventura allegra alla cupezza e pesantezza, cercando una profondità che non si è guadagnato.

Variety: I film precedenti sui Fantastici Quattro non puntavano particolarmente in alto. Tuttavia se quest’ultima versione, con un cast decisamente più giovane (saremmo tentati di chiamare il film “Liceo Fantastic Four”), reimposta le basi, lo fa a malapena, prendendo spunto da una fonte diversa per reinventare le origini del quartetto senza migliorare nulla. Detto questo, il film sembra un lungo teaser per un sequel molto più eccitante, che a seconda di come reagiranno i fan potrebbe anche non arrivare mai.

fantastic-slide

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply