Le uscite al cinema della settimana – 18 giugno

Share Button

Ecco le uscite al cinema della settimana.

Albert e il diamante segreto
Albert è un bambino intelligente e sfacciato che è molto temuto per i suoi scherzi in tutta la città. Quando distrugge accidentalmente la statua dell’eroe locale, il famoso capitano di mongolfiera Leopoldus, per risolvere il guaio che ha combinato, decide di partire all’avventura per diventare lui stesso un capitano!

Diamante nero
Dopo lo straordinario successo di Tomboy, Céline Sciamma torna a raccontare la storia di una giovanissima protagonista in cerca di un’identità e di un posto nel mondo, con uno stile capace come pochi di catturare le emozioni più segrete dell’animo femminile.
Oppressa da una difficile situazione familiare e emarginata a scuola, Marieme si unisce a un gruppo di tre coetanee dallo spirito libero che le fanno conoscere quell’orgoglio e quella solidarietà che erano sempre mancati nella sua vita. Ma trovare la propria strada verso l’età adulta si rivelerà più difficile del previsto.
Presentato in apertura della Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes, Diamante Nero ha ottenuto quattro candidature ai César ed è stato finalista al Premio Lux del Parlamento Europeo.

Fuga in tacchi a spillo
Reese Witherspoon interpreta un poliziotto severo e rispettoso delle regole che sta cercando di proteggere la vedova sexy ed estroversa di un boss della droga (Vergara), mentre attraversano il Texas inseguite da poliziotti corrotti e banditi assassini.

Le regole del gioco
Tratto dalla storia vera del giornalista Premio Pulitzer Gary Webb, che negli anni Novanta ha realizzato un’inchiesta che lo portò dalle prigioni della California ai villaggi del Nicaragua, alle stanze del potere di Washington D.C. Il suo lavoro investigativo, alla fine, rischiò di mettere in pericolo non soltanto la sua vita professionale, ma anche la sua famiglia e la sua vita.

Nessuno siamo perfetti
“Nessuno siamo perfetti” è il nuovo film di Giancarlo Soldi, dedicato a Tiziano Sclavi: un viaggio all’interno dell’universo di un autore che ha disseminato il nostro quotidiano di immagini, suggestioni, racconti e storie per anni, con un’attività febbrile, fino alla sorprendente decisione di ritirarsi da tutto e da tutti.
Nei settantuno minuti del documentario, Sclavi svela i pensieri più profondi della sua visionarietà, rendendo palpabile il suo flirtare con la morte.

Teneramente folle (la nostra recensione)
Teneramente folle (Infinitely Polar Bear) è una storia divertente e commovente su come, a volte, in maniera del tutto inaspettata, genitori e figli possano arrivare a salvarsi a vicenda.
Protagonisti sono un Mark Ruffalo in stato di grazia (candidato premio Oscar, uno degli attori più ricercati di Hollywood che ha recitato per Ang Lee, Martin Scorsese, Michael Mann, Spike Jonze, David Fincher e Michel Gondry…) e la splendida Zoë Saldana (resa celebre dal ruolo di ‘Neytiri’, protagonista di “Avatar,” l’incasso più altro della storia del cinema). Le due bambine sono interpretate da Imogene Wolodarsky e Ashley Aufderheide.

Torno indietro e cambio vita
Marco è sposato con una donna bellissima, ha un figlio e un ottimo lavoro. Tutto sembra perfetto, almeno finché sua moglie, con la quale sta insieme da quasi 25 anni, gli annuncia che ha un altro uomo e vuole la separazione. Marco è costretto ad andarsene di casa. Chiede aiuto al suo amico di sempre: Claudio, che conosce dai tempi della scuola. E una sera, mentre passeggiano per strada di notte, Marco dice all’amico: “Se potessi tornare indietro cambierei tutta la mia vita!” Proprio in quel momento un’auto li travolge…! I due amici si risveglieranno nel 1990, pochi giorni prima del fatidico incontro tra Marco e quella che sarà la sua futura moglie. E allora farà del suo meglio per cambiare il corso degli eventi. Ma.. si può davvero fermare il destino?

Unfriended
Inaugurando una nuova era dell’horror, Unfriended segue quello che accade quando un’innocente scherzo avvenuto online dà il via a una sequenza di eventi che porteranno ad una spirale fuori controllo.
Il film esplora in prima persona il terrore che può emergere quando le nostre esperienze connesse si trasformano nelle nostre paure più mortali. Tutto avviene sullo schermo del computer di una ragazza, mentre viene perseguitata insieme ai suoi amici da una figura misteriosa, che cerca vendetta per la pubblicazione di un video scandaloso che ha portato Laura Barns a suicidarsi esattamente un anno prima.
Nel giorno dell’anniversario della sua morte, gli stessi amici che pensavano non ci sarebbe stata nessuna conseguenza alle loro azioni, scopriranno l’errore mortale che hanno commesso.

Share Button
The following two tabs change content below.
Giuseppe T. Chiaramonte

Giuseppe T. Chiaramonte

Nato a Catanzaro nel 1988, vive nella provincia di Milano da sempre. Appassionato di cinema fin da piccolo capisce che vuole farne la sua vita quando vede La compagnia dell'anello. Nonostante l'imprinting col genere blockbuster, che rimane nel cuore, la conoscenza del cinema d'autore arriva qualche anno dopo grazie agli studi e ora tra i suoi registi preferiti si contano nomi come Billy Wilder, Orson Welles, Alfred Hitchcock, Martin Scorsese, David Fincher e Christopher Nolan. Ma siccome nella vita è un montatore video, la vera fonte di ispirazione arriva dalla leggendaria Thelma Shoonmaker, dal maestro Walter Murch e Kirk Baxter.

Be the first to comment

Leave a Reply