Testament of Youth: Kit Harington e la Grande Guerra

Share Button
Locandina
Locandina

I personaggi di Kit Harington sono estranei al concetto di pacata tranquillità.

Dopo aver combattuto le insidie della Barriera nei panni di Jon Snow, uno dei personaggi principali della serie tv Game of Thrones, trasposizione televisiva dalla saga omonima dello statunitense George R. R. Martin, ed essersi affrancato dalla schiavitù per divenire un eroe in Pompei, pellicola del 2014 diretta da Paul W. S. Anderson, l’attore britannico si appresta a far ritorno sul grande schermo nelle vesti di un soldato costretto dai tumulti della Storia ad abbandonare la propria amata per arruolarsi nei combattimenti che hanno segnato la Prima Guerra Mondiale.

Harington sarà, infatti, il protagonista maschile del dramma Testament of Youth, trasposizione cinematografica dell’omonima testimonianza autobiografica di Vera Brittain, una giovane infermiera che, dopo essersi affrancata dalla famiglia per frequentare l’Università di Oxford, decide poi di abbandonare gli studi per prestare il proprio servizio nella Grande Guerra, al seguito del suo fidanzato, del fratello e di alcuni amici chiamati a combattere al fronte.

Una scena del film
Una scena del film

Diretta da James Kent, la pellicola annovera tra i propri protagonisti, oltre al già citato Harington nel ruolo di Roland Leighton, il fidanzato della Brittain, l’attrice svedese Alicia Vikander nei panni della giovane infermiera, Taron Egerton, nelle vesti del fratello della ragazza, Colin Morgan, il Merlino dell’omonima serie tv trasmessa dalla BBC, e Jonathan Bailey in qualità di amici della sfortunata coppia.

L’uscita di Testament of Youth è prevista nelle sale d’oltreoceano il venturo 5 Giugno, mentre in quelle inglesi ha già esordito lo scorso Gennaio. In attesa di maggiori dettagli circa l’uscita della pellicola nelle sale dello Stivale, qui di seguito il trailer in lingua originale:

Share Button
The following two tabs change content below.
Viviana de Lillo

Viviana de Lillo

Stanziata nella natale Torino dalla prima apparizione su tale piano di esistenza, registrata il 06 settembre 1986, trascorre 3/4 di vita seduta su una poltroncina rossa davanti ad un grande schermo immerso nel buio. Il restante quarto l'ha investito in fumetti, serie tv e cartacce semiotiche. Su queste ultime, a proposito, nutre ancora dei dubbi, ma questa è un'altra storia.

Be the first to comment

Leave a Reply