Boyhood premiato al New York Film Critics Circle

Share Button

nyfcc2_article_story_largeIl New York Critics Circle considerato da molti un test attendibile in vista della stagione dei premi, quelli più ambiti dagli addetti ai lavori e dal pubblico. I critici della grande mela hanno assegnato i premi più ambiti a Boyhood di Richard Linklater. Premiato anche per la migliore interpretazione femminile non protagonista a Patricia Arquette, il film lascia ben sperare in proiezione Oscar, e dopo tanta fatica per la realizzazione sembra essere il minimo.

Qui di seguito la lista dei premiati:

Miglior film: Boyhood
Miglio regia: Richard Linklater (Boyhood)
Miglior attore protagonista: Timothy Spall (Mr. Turner)
Miglior attrice protagonista: Marion Cotillard (The Immigrant and Two Days, One Night)
Miglior attore non protagonista: J.K. Simmons (Whiplash)
Miglior attrice non protagonista: Patricia Arquette (Boyhood)
Miglior film straniero: Ida (Poland, dir. Pawel Pawlikowski)
Miglior film d’animazione: The LEGO Movie (dirs. Phil Lord & Christopher Miller)
Miglior opera prima: The Babadook (dir. Jennifer Kent)
Miglior documentario: Citizenfour (dir. Laura Poitras)
Miglior sceneggiatura: The Grand Budapest Hotel (writer Wes Anderson)
Miglior fotografia: Darius Khondji (The Immigrant)
Premio speciale: Adrienne Mencia

Share Button
The following two tabs change content below.
Michele Giacci

Michele Giacci

Michele Giacci nasce a Napoli il 31 maggio 1987, l'anno di Full Metal Jacket, Il cielo sopra Berlino, Gli Intoccabili, Wall Street e del primo scudetto del Napoli di Maradona. Cresce coi western alla tv e coi film di Spielberg al cinema, insieme ai romanzi di formazione del ventesimo secolo e all'amore incondizionato verso l'isola d'Irlanda.

Be the first to comment

Leave a Reply