Non desiderare la donna d’altri, una donna fra due fratelli

Share Button

Non desiderare la donna d’altri (Brødre)

Genere: Drammatico. Regia: Susanne Bier. Cast: Connie Nielsen, Ulrich Thomsen, Nikolaj Lie Kaas. Durata: 115 min. Anno: 2004.

Michael ha una moglie di nome Sarah e due figlie. Durante una missione in Afghanistan il suo elicottero Brothers 01precipita e lui è dato per morto. Il fratello Jannik, appena uscito di galera, riesce a prendersi cura di Sarah e delle bambine, creando con loro un forte legame affettivo, finché Michael non ritorna.

Prodotto dalla Zentropa di Lars Von Trier, il film di Susanne Bier affonda la lama nei drammi di una famiglia che si trova costretta ad affrontare il lutto due volte: la prima quando credono che Michael sia morto, la seconda quando capiscono che l’uomo che è tornato non è lo stesso che era partito, perché il trauma della prigionia in guerra ha prodotto in lui una ferita che si porterà sempre con sé. La Bier indaga i volti dei personaggi con la macchina a mano, con i suoi primissimi piani sembra volersi insinuare nei loro pensieri più profondi e l’angoscia di alcune scene è amplificata dall’intensa musica di Johan Söderqvist.

La sceneggiatura è scritta dalla regista insieme al brillante Anders Thomas Jensen, già autore del precedente film della Bier, Open Hearts (Elsker dig for evigt, 2002), e dell’ultimo in arrivo nelle nostre sale, Second Chance (En chance til, 2014). Non desiderare la donna d’altri non racconta solo le dinamiche familiari, ma invita a riflettere anche sui rapporti tra esseri umani in generale, che in guerra vengono completamente disumanizzati e di come la lotta per la sopravvivenza sia un tratto distintivo della nostra natura, anche a fronte di situazioni moralmente inaccettabili.

Brothers 02I due attori protagonisti, Ulrich Thomsen e Nikolaj Lie Kaas, sono efficaci nel ritrarre le debolezze dei loro personaggi e nello sviluppare in maniera credibile il loro cambiamento: Michael, da padre e marito premuroso, si trasforma in un uomo brutale e paranoico, a causa degli spettri della guerra, mentre Jannik comincia a maturare quando inizia a prendersi delle responsabilità. Connie Nielsen, conosciuta soprattutto per Il gladiatore (Gladiator, 2000), riesce a esprimere tutta la fragilità di una donna che nonostante la perdita del marito cerca di andare avanti per le figlie.

Non desiderare la donna d’altri ha vinto in Danimarca il Bodil Award per la Miglior attrice protagonista e il Robert Award per la Miglior sceneggiatura originale. Internazionalmente, il film si è aggiudicato l’UCMF Film Music Award al Festival di Cannes e l’Audience Award al Sundance Film Festival. Nel 2009 Jim Sheridan ne ha realizzato un remake intitolato Brothers e interpretato da Natalie Portman, Tobey Maguire e Jake Gyllenhaal.

★★★½

Share Button
The following two tabs change content below.
Virgilia Bertolotto

Virgilia Bertolotto

Nasce a Torino nel 1987. Appassionata da sempre di cinema e, in particolare, di cinema d’animazione, nel 2011 consegue la laurea magistrale in Discipline cinematografiche - Storia, teoria e patrimonio. Nel luglio 2014 Vincenzo Grasso Editore pubblica il suo saggio "Dal pixel alla Pixar". Nel tempo libero gestisce tre fanpage su Facebook (Mads Mikkelsen Italia, William Holden Tribute e Jack Huston Italia) e si diletta nel montaggio di filmati. Gli altri suoi interessi sono la lettura, la fotografia e l’arte.

Be the first to comment

Leave a Reply