Chuck Palahniuk, la sua “Ninna Nanna” diventa un film

Share Button

6
Le torbide storie raccontate dallo scrittore statunitense Chuck Palahniuk sono state trasposte al cinema per la prima volta nel 1998, quando il regista  David Fincher, decise di iniziare le riprese del film che l’anno seguente gli avrebbe conferito un successo planetario, diventando uno dei film cult degli anni novanta: Fight Club.
È solo nel 2008 che un libro di Palahniuk torna al cinema, questa volta è il turno del regista Clack Gregg, che dirige un fantastico Sam Rockwell nel film Soffocare.
Adesso tocca ai registi indipendenti Andy Mingo e Josh Leake, che dirigeranno l’adattamento di un libro pubblicato dallo scrittore nel 2002, intitolato Ninna Nanna, edito in Italia da Mondadori nella traduzione di Matteo Colombo.

Un perfetto connubio tra satira e horror, il libro narra di un giornalista solitario che, durante un’inchiesta sulla sindrome della morte improvvisa dei neonati, scopre che nulla è come sembra, e che invece le morti sono causate da una nenia africana.
Diventato un serial killer, dopo aver letto la ninna nanna, si unisce ad un’agente immobiliare affinché distruggano tutte le copie del libro contenenti la filastrocca letale.

Probabilmente Palahniuk sarà co-autore della sceneggiatura, e l’inizio delle riprese dovrebbe avvenire nei primi mesi del 2016.

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply