N-Capace, le interviste all’umanità di Anima in pena

Share Button

Genere: Documentario, Sperimentale Regia: Eleonora Danco Cast: Eleonora Danco Durata: 80 min. Anno: 2014

n-capace-posterUna donna, che si fa chiamare Anima in pena, viaggia tra Terracina e Roma, spesso in pigiama, altre volte vestita di bianco, molte volte seduta su un letto. Intervista giovani, vecchi, uomini, donne, ponendo loro domande sulla vita, la morte, il sesso, la scuola, la politica, la religione. Vuole capire, tirare fuori quello che queste persone sentono. E le risposte ai vari quesiti denotano un’umanità molto variegata: irosa, sognatrice, ingenua, nostalgica, perduta.

N-Capace è il curioso esperimento cinematografico di Eleonora Danco, un documentario sulla gente comune (fra cui il padre della Danco, uomo verace e schietto come non mai), tra drammi familiari, tenere confidenze, ricordi della prima volta che si è fatto all’amore, la scuola, gli interessi extrascolastici, di tutto e di più, insomma. N-Capace è un progetto che è nato, inizialmente, quasi per gioco, come ha dichiarato la Danco: ”L’idea di questo film è nata dopo la morte di mia madre. Ho iniziato a filmare mio padre e la sua badante e a fargli domande.”

È la stessa Danco a vagare in pigiama per le strade di provincia, la quale pone domande spesso spinose, ma il tono delle interrogazioni è sempre molto dolce e le risposte, se possibile, sono ancora più candide e innocenti. Nonostante alcuni argomenti tristi, nella pellicola di Eleonora Danco si ride tanto, e lo si fa su di noi italiani, con uno sguardo spensierato sull’Italia che fu e che è oggi, mettendo a confronto le testimonianze delle persone più anziane con quelle delle nuove generazioni. Si parla, per esempio, delle convenzioni di un tempo, delle limitazioni che venivano imposte nel sesso (scoperto la sera dopo le nozze), idee molto diverse rispetto a quelle dei giovani d’oggi. Si può dire che siamo passati da un eccesso all’altro? Eleonora Danco riesce a comunicare davvero tanto, e, nonostante la leggerezza dei toni, N-Capace cela grande profondità e senso poetico, non nascondendo nulla, fornendoci una verità immacolata e pura.

N-Capace è una piccola gemma, un film sperimentale con una sua anima ben precisa, ed è la nitida conferma che in Italia qualcosa di diverso si può ancora fare. L’esperimento è pienamente riuscito, perché Eleonora Danco fornisce una panoramica efficacissima sugli usi e costumi degli italiani, il tutto raccontato in maniera anticonvenzionale. Il risultato è un excursus personale ed intimo, ma al tempo stesso una riflessione sull’umanità dai toni universali, in cui tutti ci possiamo ritrovare. E, soprattutto di questi tempi, una lucida analisi della “spaesata” società in cui viviamo è davvero la benvenuta, e allora tessere le lodi di N-Capace è doveroso, perché di questi film ce n’è davvero bisogno.

★★★★

CINEMA: IN SALA N-CAPACE, PICCOLO-GRANDE FILM DELLA DANCO

 

Share Button
The following two tabs change content below.
Nicolò Barison

Nicolò Barison

Nicolò Barison nasce a Fossano (CN), classe 1985. Grande appassionato di cinema, è redattore del sito di informazione cinematografica CineCaverna e collabora con la rivista di poesia, arte e letteratura on-line Poetarum Silva (www.poetarumsilva.com).

Be the first to comment

Leave a Reply