Foxcatcher, la lotta fisica e psicologica dei fratelli Schultz

Share Button

id. Regia: Bennett Miller Cast: Steve Carell, Channing Tatum, Mark Ruffalo, Vanessa Redgrave, Sienna Miller Genere: DrammaticoSportivo Durata: 134 min.

arton27123-d6d47I fratelli Dave e Mark Schultz sono campioni olimpici di lotta libera e presto ricevono le attenzioni di John du Pont, che vuole diventare il loro spirito guida. Ma chi è costui (perfino i due atleti non lo conoscono) ? John è, come verrà ripetuto dallo stesso in una particolare scena su un elicottero, un ornitologo, un filatelico, ma sopratutto un filantropo. In realtà può permettersi di allenarli e mantenerli assieme a tanti altri, nella squadra Foxcatcher, perchè è l’erede della dinastia Du Pont ovvero la famiglia più ricca d’america.

Il regista newyorkese Bennett Miller continua a stupire gli spettatori, regalandogli in meno di dieci anni tre ottimi film: Truman Capote – A sangue freddoL’arte di vincere, e infine Foxcatcher – Una storia americana (il quale prende dal primo l’ispirazione dal vero, mentre dal secondo l’ambito sportivo). Un trittico che rispecchia tre modi diversi, ma complementari, di essere americani. Quindi si sofferma sul lato competitivo, ma anche brutale e psicolabile. E lo fa affrescando un’opera imponente perchè abbraccia tematiche sociali, relazioni familiari e amicali e turbamenti psichici con una coerenza stilistica e narrativa encomiabili.

Il racconto di due fratelli orfani che si aiutano a vicenda, diventano dei grandi campioni e vengono incoraggiati da un mecenate tanto generoso e dal fascino particolare quanto inquietante, suscita particolari sensazioni. Quasi come se ci venisse mostrata una favola, e i boschi, l’atmosfera rarefatta, un certo tipo di fotografia, di certo avallano questa percezione. Il cattivo e scorretto nei panni del buono ed introverso è l’emblema di una parte della società americana dominante per diversi decenni del secolo scorso, e genitrice di una serie di conseguenze controverse ancora esistenti ed imperanti.foxcatcher-cannes-2014-4

La lotta libera diventa metafora di uno scontro-incontro tra i vari personaggi. Prima tra i due fratelli, che hanno personalità e abilità differenti. Poi anche nei confronti di John l’aquila d’oro, che si fa strada senza particolari remore nella vita dei due, condizionandoli e rendendoli inermi in modo differente, ma con risultati simili.

Steve Carell veste i panni del temuto e misterioso Du Pont, offrendo un’interpretazione impeccabile ed inedita nella sua carriera (prevalentemente orientata verso le commedie). Channing Tatum è un intenso e testardo Mark Schultz, mentre come suo fratello troviamo un energico ed adorabile Mark Ruffalo.Foxcatcher (3)

Ricorderemo sicuramente Foxcatcher per i suoi personaggi accattivanti e tremendamente affascinanti, per lo stress fisico e psicologico che un tale come John è in grado di suscitare solo con la sua presenza ma anche per l’efficace e meravigliosa colonna sonora.  Il film, candidato a cinque premi Oscar, è tra i migliori nelle sale e della scorsa annata cinematografica.

★★★★

Share Button
The following two tabs change content below.

1 Commento

Leave a Reply