Le uscite al cinema della settimana – 12 febbraio

Share Button

Ecco le uscite al cinema della settimana.

Taken 3 – L’ora della verità
Terzo capitolo della saga action con Liam Neeson, questa volta Bryan Mills è nell’occhio della CIA e dell’FBI perché è indagato per l’omicidio della moglie. Mills cercherà i veri assassini, reclamerà la sua vendetta e proteggerà ciò che ha di più caro al mondo: sua figlia. Dirige Olivier Megaton.

Cinquanta sfumature di grigio
Arriva al cinema la trasposizione di uno dei libri più venduti e più discussi al mondo negli ultimi mesi. L’incontro tra la giovane Anastasia Steele e il miliardario Christian Grey, in occasione di un’intervista, si trasforma con gli incontri successivi in cui la ragazza scopre che Grey nasconde un lato oscuro, soprattutto legato ai suoi peculiari gusti erotici. In cabina di regia: Sam Taylor-Johnson.

I wanna be the testimonial
Commedia italiana diretta da Dado Martino che racconta la vicenda di Davide, un trentenne molto timido, un malato immaginario dei nostri tempi che però sembra avere tutto dall’osservazione degli altri. Nonostante si senta solo nella folla, Davide vive di rapporti umani, ma sarà solo quando andrà via dalla città in cui ha sempre vissuto che capirà cosa ha sempre desiderato.

Romeo & Juliet
Nuovo adattamento cinematografico della celebre opera shakesperiana. Una co-produzione tra Italia, Svizzera e Gran Bretagna con alla regia Carlo Carlei. I protagonisti sono la giovane Hailee Steinfeld (Il grinta) e Douglas Booth, recentemente visto in Jupiter – Il destino dell’universo.

Selma – La strada per la libertà
La regista Ava DuVernay porta al cinema un frammento della rivoluzione di Martin Luther King. Selma, si concentra sulla marcia di protesta, ma pacifica, attuata dagli afroamericani nel 1965 che ebbe luogo nella città di Selma, in Alabama. Proprio per la sua natura, la marcia fu repressa nel sangue. Il film è candidato agli Oscar come miglior film.

Shaun – Vita da pecora: il film
La Aardman Animation (Wallace & Gromit) realizza un lungometraggio ispirato ad una serie d’animazione inglese: Shaun. La trama ruota attorno alla vicenda di Shaun, una pecora che organizza un piano per liberarsi del Fattore, ma il piano ha delle conseguenze inaspettate. Dirigono Mark Burton e Richard Starzack.

Timbuktu
Candidato all’Oscar come miglior film straniero, il film di Abderrahmane Sissako racconta la storia di Kidane, un onesto cittadino di Timbuktu che insieme alla sua famiglia cerca di sopravvivere alinvasione Jihadista di Timbuktu. Per un periodo riesce a cavarsela, ma le cose cambiano quando Kidane uccide Amadou, un pastore che aveva massacrato un bue al quale la famiglia di Kidane era affezionata.

Triangle
Documentario di Costanza Quatriglio sulla riflessione sulla condizione del lavoro oggi e sulla classe operaia. Basato sulla storia della fabbrica Triangle, distrutta da un’incendio nel 1911, il documentario racconta la condizione degli operai attraverso materiale di repertorio e le parole dell’unica sopravvissuta all’incendio.

Whiplash (la recensione di Maria Chiara Ronza, e di Michele Giacci)
Il giovane Damien Chazelle dirige un film indipendente su una storia canonica legata alla musica, ma con la finezza dello sguardo d’autore. Il giovane batterista Andrew vuole diventare il migliore nella sfera jazz, ma quando incontra il feroce professore Terrence Fletcher, le cose non saranno così facili. Si instaura tra loro un rapporto di stima e odia che sarà motore di forti emozioni.

Potete vedere i poster dei film in uscita cliccando sull’immagine qua sotto.

Share Button
The following two tabs change content below.
Giuseppe T. Chiaramonte

Giuseppe T. Chiaramonte

Nato a Catanzaro nel 1988, vive nella provincia di Milano da sempre. Appassionato di cinema fin da piccolo capisce che vuole farne la sua vita quando vede La compagnia dell'anello. Nonostante l'imprinting col genere blockbuster, che rimane nel cuore, la conoscenza del cinema d'autore arriva qualche anno dopo grazie agli studi e ora tra i suoi registi preferiti si contano nomi come Billy Wilder, Orson Welles, Alfred Hitchcock, Martin Scorsese, David Fincher e Christopher Nolan. Ma siccome nella vita è un montatore video, la vera fonte di ispirazione arriva dalla leggendaria Thelma Shoonmaker, dal maestro Walter Murch e Kirk Baxter.

Be the first to comment

Leave a Reply