The LEGO Movie, il sequel nel 2018

Share Button

The Lego Movie
Phil Lord
e Chris Miller, registi del fortunato The LEGO Movie (2014) che ha ottenuto un grande successo al box office con oltre 468 milioni di dollari incassati, scriveranno il sequel del film, anche se ancora non si sa se torneranno alla regia. I due registi, dopo Piovono polpette (Cloudy with a Chance of Meatballs, 2009), 21 Jump Street (2012) con Jonah Hill e Channing Tatum, The LEGO Movie (2014) e 22 Jump Street (2014), sono sempre più richiesti e tra i loro progetti futuri c’è anche la produzione di 23 Jump Street. Per questo motivo la Warner Bros ha deciso di far slittare la data d’uscita di The LEGO Movie 2 al 2018 per permettere a Phil Lord e Chris Miller di avere più tempo a disposizione e, chissà, magari coinvolgerli anche come registi.

Per quanto riguarda la trama di The LEGO Movie 2, Lord e Miller non vogliono sbottonarsi più di tanto, ma recentemente hanno affermato alla rivista Empire che la vicenda si svolgerà quattro anni dopo il primo film: “Emmet avrà una crisi esistenziale perché ha visto questa nuova dimensione che ha messo in crisi tutte le sue credenze.

The LEGO Movie 2 non è però l’unico progetto in cantiere legato ai famosissimi mattoncini colorati danesi, perché la Warner Bros ha intenzione di realizzare anche Ninjago per il 2016 e The LEGO Batman Movie per il 2017, affidando la regia di quest’ultimo a Chris McKay.

Nell’ottobre 2014 Rob Coleman, direttore artistico degli effetti visivi di The LEGO Movie, è stato ospite alla View Conference di Torino, dove ha parlato delle diverse tecniche utilizzate nel film per ricreare in modo verosimile i mattoncini LEGO con le loro imperfezioni, a cui sono state poi aggiunte le espressioni facciali, e i fantastici paesaggi in cui avviene la storia.

Share Button
The following two tabs change content below.
Virgilia Bertolotto

Virgilia Bertolotto

Nasce a Torino nel 1987. Appassionata da sempre di cinema e, in particolare, di cinema d’animazione, nel 2011 consegue la laurea magistrale in Discipline cinematografiche - Storia, teoria e patrimonio. Nel luglio 2014 Vincenzo Grasso Editore pubblica il suo saggio "Dal pixel alla Pixar". Nel tempo libero gestisce tre fanpage su Facebook (Mads Mikkelsen Italia, William Holden Tribute e Jack Huston Italia) e si diletta nel montaggio di filmati. Gli altri suoi interessi sono la lettura, la fotografia e l’arte.

Be the first to comment

Leave a Reply