Vi presento James Franco

Share Button

James FrancoJames Franco, all’anagrafe James Edward Franco, nasce a Palo Alto il 19 aprile 1978, è conosciuto come attore, regista, scrittore, sceneggiatore e modello statunitense.

Cinema
Nel 1999 riceve il suo primo ingaggio, ottenendo il ruolo da protagonista nella serie tv Freaks and Geeks di  Paul Feig, che non ottenne il successo sperato. Debutta sul grande schermo con il film Costi quel che costi, una commedia romantica diretta da David Raynr.
Nel 2001 diventa James Dean nel film biografico per la televisione diretto da Mark Rydel, per entrare appieno nel personaggio Franco ha iniziato a fumare, ha imparato ad andare in bicicletta e ha seguito lezioni di chitarra e bongo. Grazie a quest’interpretazione vince il Golden Globe come miglior attore in una serie o miniserie televisiva. Nel 2002 tutto il mondo conosce il suo nome grazie a Sam Raimi, che ingaggia Franco per il ruolo di Harry Osborn in Spider-Man. Nello stesso anno recita in Colpevole d’omicidio, dove interpreta un senzatetto tossicodipendente a fianco di  Robert De Niro. Nel 2003 lo vediamo al fianco di Neve Campbell nel film The Company, di Robert Altman.

Nel 2004 torna a recitare nel sequel di Spider-Man, che sbanca il botteghino ottenendo molte critiche positive. Nel 2006 recita in Annapolis assieme al collega Tyrese Gibson e nello stesso anno interpreta il leggendario eroe romantico Tristano in Tristano e Isotta, diretto da Kevin Reynolds. Tra il 2006 e il 2007 partecipa a film importanti come Giovani Aquile, Il presceltol’amore non va in vacanza, Molto incinta e ritorna a vestire i panni di Harry Osborn per Spider-Man 3. Nel 2008 recita nella commedia di Judd Apatow, Strafumati, tornando a vestire i panni di uno spacciatore. Grazie a quest’interpretazione Franco viene candidato una seconda volta ad un Golden Globe,  come miglior attore in un film commedia o musicale (premio che verrà assegnato a Colin Farrell per il suo ruolo nel film La coscienza dell’assassino). Sempre nel 2008 recita al fianco di  Sean Penn, Josh Brolin e Emile Hirsch nel pluripremiato Milk, di Gus Van Sant. Per questa performance

Franco vince un Independent Spirit Award nella categoria miglior attore non protagonista.
Nel 2009 partecipa a diversi film commerciali quali Notte folle a Manhattan e Mangia prega ama e ritorna al cinema intenso interpretando il poeta Allen Ginsberg nel film Urlo. Nel 2010 diventa il protagonista del film 127 ore di Danny Boyle, dove Franco interpreta lo scalatore Aron Ralston. Il film ottiene riscontri postivi sia al botteghino sia dalla critica e Franco ottiene una candidatura come migliore attore alla 83ª edizione dei premi Oscar.

Nel 2011 recita nella commedia fantasy Sua Maestà, al fianco di Natalie Portman. Nello stesso anno diventa il protagonista del prequel della saga Il pianeta delle scimmie, L’alba del pianeta delle scimmie di Rupert Wyatt. Nel 2012 interpreta il criminale Alien nel tanto discusso Spring Breakers – Una vacanza da sballo.

2013 – L’anno d’oro di Franco
Nel 2013 James prende parte a molti progetti cinematografici che ne esaltano il talento e la passione per il suo lavoro. La prima pellicola che esce nelle sale è Il grande e potente Oz, dove Franco collabora per la quarta volta con Sam Raimi. Subito dopo recita nella pellicola demenziale Facciamola finita di Evan Goldberg e Seth Rogen. Durante la 70ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia presenta – in concorso – il suo primo lungometraggio da regista Child of God, tratto dal libro di Cormac McCarthy.

In seguito si lancia nella stesura del film As I Lay Dying, tratto dall’omonimo romanzo di William Faulkner, pellicola ancora inedita in Italia. Nel 2014 torna al Lido di Venezia presentando il suo The Sound and the Fury, ispirato – ancora una volta – all’omonimo romanzo di Faulkner. In seguito torna a lavorare con Evan Goldberg e Seth Rogen nel film The Interview, uno tra i più discussi casi di censura cinematografica/demenziale del nostro secolo. Nel film Franco interpreta David Skylark, un presentatore di Talk-show che assieme al suo collega Aaron Rapoport – interpretato da Seth Rogen – otterrà un’intervista esclusiva con Kim Jong-un, il presidente della Corea del Nord. Tutto si complica quando la CIA chiede ai due intervistatori di assassinarlo.

Nel 2015 lo vedremo nel thriller True Story, il debutto alla regia di Rupert Goold, basato sul libro di memorie di Michael Finkel (alla fine dell’articolo potrete vedere il trailer internazionale).

Tv e altri lavori
Nel 2008 presenta due puntate del celebre show americano Saturday Night Live. Nel 2009 entra nel cast della soap opera General Hospital, dove ritorna nel 2011 per recitare in altri due episodi.
Sempre nel 2009 interpreta se stesso – apparendo come guest star – nella sitcom 30 rock, affianco a  Jane Krakowski. Nel 2010 la casa editrice Scribner, pubblica una sua raccolta di racconti chiamata Palo Alto: Stories by Franco, il libro ripercorre la vita a Palo Alto di Franco e ogni capitolo è narrato da un differente personaggio. Il 23 febbraio 2011 appare in un cammeo nello show della NBC Minute to Win It. Sempre nel 2011 realizza un progetto multimediale intitolato Three’s Company The Drama – nel quale unisce video e arte – presentato al Sundance Film Festival del 2011.

Franco è dedito anche alla pittura – sviluppata quando frequentava la California State Summer School for the Arts – e nel 2006 i suoi quadri vengono esposti per la prima volta  nella Glü Gallery di Los Angeles, mentre nel 2011 lancia la sua prima esposizione Europea al Peres Projects di Berlino. Nel 2008 diventa testimonial della nota fragranza del marchio Gucci, Gucci by Gucci. Nel 2012 dirige il video musicale Blue, canzone del gruppo R.E.M.. Nel 2013 compare nel video City of Angels del gruppo – capitanato da Jared Leto30seconds to Mars. Nel 2014 pubblica la sua prima raccolta di poesie Directing Herbert White, che raccoglie critiche positive.

Premi e riconoscimenti
2008
Hollywood Film Festival: Miglior attore dell’anno.
2008 Critics’ Choice Movie Awards: Miglior cast per Milk.
2009 Independent Spirit Awards: Miglior attore non protagonista per Milk.
2010 Berlin International Film Festival: Miglior cortometraggio per The Feast of Stephen.
2014 Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia: Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker.

Share Button
The following two tabs change content below.

Silvia Chierzi

Silvia Chierzi nasce a Belluno nel 1990, ama il cinema e il teatro da sempre, frequenta diversi corsi di teatro e recitazione cinematografica. Dal 2014 al 2015 collabora per il giornale online CineCaverna (attività che riprende nell'ottobre 2017). Ha collaborato per la pagina facebook Daniel Bruhl Supporters e fino al 2016 è membro attivo dei "LiberaMente" una compagnia teatrale amatoriale Bellunese. Finita l'esperienza con il gruppo "Liberamente" Silvia collabora con l'associazione Belluno Ciak, prendendo parte, come comparsa al film "Storia del tempo inutile" e allo spettacolo "Le senza volto - Streghe di Cavarnere". Nel 2018 uscirà a teatro, con una rivisitazione del grande capolavoro di Mel Brooks "Frankenstein Junior" diretto da Franco Fontana. Tra i suoi attori preferiti troviamo: Heath Ledger, Daniel Bruhl, August Diehl, Channing Tatum, Jake Gyllenhaal, Toni Servillo, Claudio Santamaria, Richard Brake, Emile Hirsch e Ryan Gosling. Mentre le attrici che predilige sono: Scarlett Johansson, Penelope Cruz, Angela Finocchiaro, Sheri Moon Zombie, Michelle Williams e Eva Green. Tra i suoi registi preferiti troviamo: Kevin Smith, Rob Zombie, Darren Aronofsky, Bernardo Bertolucci, Alfred Hitchcock, Ti West, Sergio Castellitto, Paolo Sorrentino, Lars Von Trier, Richard Kelly, Eli Roth e Quentin Tarantino. (I generi che predilige sono l’horror/splatter e thriller ma non disdegna altri generi!)

Be the first to comment

Leave a Reply