Black Christmas, l’horror natalizio di Bob Clark

Share Button

Black Christmas – Un Natale rosso sangue (Black Christmas) Genere: Horror Regia: Bob Clark Cast: Olivia Hussey, John Saxon, Keir Dullea, Margot Kidder, Marian Waldman, Andrea Martin Durata: 120 min. Anno: 1974

Black-Christmas-PosterUn Natale rosso sangue è un film del 1974 diretto dallo straordinario Bob Clark (La morte dietro la porta, Un genio in pannolino) con protagonista Olivia Hussey (Assassinio sul Nilo, I gusti del terrore). Black Christmas è considerato uno dei più grandi capolavori horror di sempre.

Siamo in un convitto di sole donne e Jess Bradford (Olivia Hussey) riceve una telefonata oscena – una delle numerose chiamate ricevute anche nei giorni precedenti – l’amica Barb Coard provoca il maniaco al telefono, lui risponde “ti ucciderò” e riattacca bruscamente. Claire è infastidita dal comportamento di Barb e sale al primo piano, del dormitorio, per finire i bagagli per il rientro a casa. Arrivata al piano di sopra sente miagolare il suo gatto, Claude e cerca di capire cosa stia succedendo. Claire è asfissiata con un velo di plastica attorno alla faccia, mentre l’omicida la porta nell’attico, dove la posiziona su una sedia a dondolo con una bambola in grembo. Il giorno successivo il padre di Claire arriva per portarla a casa, ma alla stazione non c’è traccia della ragazza, allora il padre si dirige verso il convitto per vedere che succede. Il signor Harrison e le amiche di Claire vanno alla polizia per denunciare la scomparsa della ragazza, ma il sergente Nash le ignora, ipotizzando che Claire potrebbe essere scappata con uno dei suoi tanti amanti. Alla stazione di polizia arriva anche Chris – il fidanzato di Claire – pronto a farsi sentire e in quel momento conoscono una giovane madre, in ansia per la sparizione di sua figlia Janis. Mentre tutto il convitto è alla ricerca di Claire, la governante del convitto – la signora Mac – sente il miagolio del gatto e scopre il cadavere della ragazza nell’attico.
L’assassino continua ad agire indisturbato per le stanze del convitto senza che nessuno se ne accorga, eliminando testimoni scomodi. Finalmente il sergente Fuller si dirige verso il convitto, per far chiarezza sulla situazione, mentre Chris è in serio pericolo, scopre, infatti, che le misteriose chiamate provengono dal convitto stesso.

Ci sono molte curiosità ed aneddoti legati a questo capolavoro, il primo fra tutti è la parte di Peter, inizialmente proposta a Malcolm McDowell, che rifiutò. Durante la messa in onda in prima serata per la NBC – con il titolo Stranger in the House – fu ritenuto troppo spaventoso per la rete televisiva e venne interrotto improvvisamente. Esistono due finali differenti, che non sveliamo per non rovinare la gran suspance e angoscia che fa scaturire la pellicola.

Nel 2006 il regista Glen Morgan propone il remake, mantenendo lo stesso titolo, ma fallisce miseramente, non rendendo giustizia al film originale, tralasciando dettagli importanti e sconvolgendo la trama fino a renderla quasi demenziale. La versione originale di Black Christmas è un capolavoro indiscusso, ricco di sfumature, effetti speciali pazzeschi per l’epoca delle riprese e cruento al punto giusto. Lo spettatore vivrà due ore di puro panico e terrore che solo un buon film horror sa regalare. Per gli amanti dell’horror  – e non solo – questa pellicola è il miglior modo per passare un Natale diverso dal solito, mischiando la magia e la bellezza delle feste ad urla e veli di plastica.

★★★★★

Share Button
The following two tabs change content below.

Silvia Chierzi

Silvia Chierzi nasce a Belluno nel 1990, ama il cinema e il teatro da sempre, frequenta diversi corsi di teatro e recitazione cinematografica. Dal 2014 al 2015 collabora per il giornale online CineCaverna (attività che riprende nell'ottobre 2017). Ha collaborato per la pagina facebook Daniel Bruhl Supporters e fino al 2016 è membro attivo dei "LiberaMente" una compagnia teatrale amatoriale Bellunese. Finita l'esperienza con il gruppo "Liberamente" Silvia collabora con l'associazione Belluno Ciak, prendendo parte, come comparsa al film "Storia del tempo inutile" e allo spettacolo "Le senza volto - Streghe di Cavarnere". Nel 2018 uscirà a teatro, con una rivisitazione del grande capolavoro di Mel Brooks "Frankenstein Junior" diretto da Franco Fontana. Tra i suoi attori preferiti troviamo: Heath Ledger, Daniel Bruhl, August Diehl, Channing Tatum, Jake Gyllenhaal, Toni Servillo, Claudio Santamaria, Richard Brake, Emile Hirsch e Ryan Gosling. Mentre le attrici che predilige sono: Scarlett Johansson, Penelope Cruz, Angela Finocchiaro, Sheri Moon Zombie, Michelle Williams e Eva Green. Tra i suoi registi preferiti troviamo: Kevin Smith, Rob Zombie, Darren Aronofsky, Bernardo Bertolucci, Alfred Hitchcock, Ti West, Sergio Castellitto, Paolo Sorrentino, Lars Von Trier, Richard Kelly, Eli Roth e Quentin Tarantino. (I generi che predilige sono l’horror/splatter e thriller ma non disdegna altri generi!)

Be the first to comment

Leave a Reply