Bleed – Più forte del destino, la determinazione e la passione di un vero campione

bleed
Share Button

Bleed For This Genere: Drammatico, biografico, sportivo Regia: Ben Younger Cast: Miles Teller, Aaron Eckhart, Katey Sagal, Ciarán Hinds, Ted Levine Durata: 107 min Anno: 2016

BleedI grandi pugili sanno affrontare anche i colpi più duri, ed è quello che è successo al campione Vinny Pazienza, bloccato in un inferno fatto di viti e aste di ferro che rischiava di far sfumare tutti i piani futuri dell’assennato sportivo. Protagonisti Miles Teller e Aaron Eckhart, Bleed – Più forte del destino è il buon film biografico diretto dal regista e sceneggiatore statunitense Ben Younger (1 Km da Wall Street, Prime), il quale affronta di petto l’ostica battaglia di un uomo abituato a fronteggiarsi con il dolore, piegato da un imprevisto che avrebbe potuto spezzare la sua vita, ma si è fatto invece proposito di una partenza per spingersi oltre i propri limiti.

Vero appassionato dell’arte del pugilato, Vinny Pazienza (Miles Teller) incassa più di quanto potrebbe evitare, portando comunque a casa le sue gloriose vittorie, fino a quando il tempo non sembra condannarlo ad una serie di sconfitte controproducenti. Arrivato ad un apparente punto di chiusura della sua carriera, il pugile troverà nuova linfa e nuova forza nell’allenamento presieduto dall’istruttore Kevin Rooney (Aaron Eckhart), altro uomo giunto alla fine e in cerca del suo riscatto. Un’unione che sembra portare ad entrambi i suoi fruttuosi risultati, i quali sembrano svanire con un grave incidente stradale che romperà il collo a Vinny e rischierà di fargli perdere l’uso delle gambe.

bleed

La voglia di rinascita attraverso una storia vera di tormenti e di riscossa tanto lavorativa quanto personale, la sfida lanciata contro una sorte nefasta che non riesce a mettere completamente a punto il suo fatale segno: Bleed – Più forte del destino è il racconto sull’ardore e la determinazione di un uomo che non si è lasciato abbattere dalle casualità sfortunate della vita, un pugile, Vinny Pazienza, che nella sofferenza trova la conferma del non lasciarsi sovrastare rimanendo perciò libero. La vicenda di un incredibile combattente, il quale seppe mettere k.o. sia i suoi avversari che le tragiche conseguenze di un devastante incidente.

Una scommessa presa con la sorte che rispecchia a pieno l’animo inscalfibile del pugile Pazienza, ripresa con semplicità dal regista Ben Younger ed aiutata dall’atmosfera tiepida assunta grazie all’uso della luce adottato dal direttore della fotografia Larkin Seiple. Nelle veci di produttore esecutivo Martin Scorsese si affianca al progetto di Bleed – Più forte del destino in quanto non estraneo al mondo del pugilato e alle tumultuose imprese di uomini al tappeto che cercano di rialzarsi in piedi dal pavimento sul quale si sono ritrovati sdraiati, figure pronte a realizzare e a capire veramente sé stesse attraverso la diversa prospettiva presentata ai propri occhi dopo lo sciagurato avvenimento.

bleed

Miles Teller dimostra ancora una volta di saper tenere concentrata l’attenzione del pubblico sulle sue capacità recitative, questa volta spalleggiato dall’allenatore Aaron Eckhart con il quale il giovane protagonista riesce ad instaurare un’armoniosa sintonia che si alterna sulle onde dell’allievo e del maestro e quelle puramente concentrate sul solidificarsi di un’amicizia. Con un uso impressionante del suono l’opera si lascia attraversare da una perturbazione saldamente vibrante, un impiego eccellente che non solo si rende funzionale, ma arricchisce e insieme risalta un film che nella sua interezza risulterebbe altrimenti consueto.

Personaggio con un fare puramente da esibizionista arrogante nobilitato da una caparbietà al di fuori dal comune; il voler dimostrare di saper incassare senza provare dolore, fulcro tenace dell’ultimo film di Ben Younger.

★★★1/2

 

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply