Il programma del 34° Torino Film Festival

Share Button

Finalmente è stato reso noto il programma del 34° Torino Film Festival, in svolgimento dal 18 al 26 novembre: presidente di giuria è Edward Lachman, direttore della fotografia statunitense che ha ottenuto due nomination agli Oscar con Lontano dal paradiso (2002) e Carol (2015), entrambi di Todd Haynes. Durante il festival verranno proiettati 158 lungometraggi, 17 mediometraggi e 38 cortometraggi, di cui 43 anteprime mondiali, 25 anteprime internazionali, 8 anteprime europee e 73 anteprime italiane.

Un paio di settimane fa erano stati annunciati il film d’apertura e quello di chiusura: Between Us di Rafael Palacio Illingworth con Olivia Thirlby e Ben Feldman e Free Fire di Ben Wheatley con Brie Larson, Cillian Murphy, Arnie Hammer e Sam Riley. Il primo è la storia di una coppia di trentenni che deve confrontarsi sul futuro insieme, mentre l’altro racconta una sparatoria avvenuta durante uno scambio di armi nella Boston del 1978.

34° Torino Film FestivalEsattamente un mese fa era stato mostrato il poster ufficiale, il quale rende omaggio a David Bowie (Londra, 8 gennaio 1947 – New York, 10 gennaio 2016) con un’immagine tratta dal film musicale Absolute Beginners (1986) di Julien Temple, rielaborata dall’agenzia creativa Independent Ideas, ed era stata anticipata la notizia della proiezione di Sully di Clint Eastwood con Tom Hanks, alla quale parteciperà il vero pilota Chesley “Sully” Sullenberger di cui si racconta l’incredibile ammaraggio sul fiume Hudson.

Tra i film in anteprima: A Quiet Passion di Terence Davies con Cynthia Nixon e Keith Carradine, Bleed for This di Ben Younger con Miles Teller e Aaron Eckhart, Christine di Antonio Campos con Rebecca Hall e Michael C. Hall, Elle di Paul Verhoeven con Isabelle Huppert, Free State of Jones di Gary Ross con Matthew McConaughey e Gugu Mbatha-Raw, La Mécanique de l’ombre di Thomas Kruithof con François Cluzet e Alba Rohrwacher, Lavender di Ed Gass-Donnelly con Abbie Cornish e Dermot Mulroney, Yoga Hosers di Kevin Smith con Lily-Rose Depp e Johnny Depp, Sadako v Kayako di Kōji Shiraishi e lo spettacolo teatrale Romeo and Juliet di Kenneth Branagh con Richard Madden, Lily James e Derek Jacobi.

Roberto Bolle. L’arte della Danza di Francesca Pedroni sarà presentato in anteprima mondiale il 20 novembre nella sezione Festa Mobile, alla presenza dello stesso Bolle e della regista. L’unico film italiano in concorso nella sezione principale Torino 34 è I figli della notte di Andrea De Sica, i cui protagonisti sono i ragazzi di un esclusivo collegio in montagna.

Il Gran Premio Torino verrà assegnato al direttore della fotografia Christopher Doyle prima della proiezione di Wind di Saw Tiong Guan, film che racconta la sua vita avventurosa. Doyle ha lavorato con Gus Van Sant, Barry Levinson, Philippe Noyce, Zang Yimou, Wong Kar Wai.

Sul sito del Torino Film Festival trovate il programma completo e potete acquistare i biglietti.

Share Button
The following two tabs change content below.
Virgilia Bertolotto

Virgilia Bertolotto

Nasce a Torino nel 1987. Appassionata da sempre di cinema e, in particolare, di cinema d’animazione, nel 2011 consegue la laurea magistrale in Discipline cinematografiche - Storia, teoria e patrimonio. Nel luglio 2014 Vincenzo Grasso Editore pubblica il suo saggio "Dal pixel alla Pixar". Nel tempo libero gestisce tre fanpage su Facebook (Mads Mikkelsen Italia, William Holden Tribute e Jack Huston Italia) e si diletta nel montaggio di filmati. Gli altri suoi interessi sono la lettura, la fotografia e l’arte.

Be the first to comment

Leave a Reply