Neruda, caccia al poeta attivista

Share Button

Neruda (id.)

Genere: Drammatico, Biografico. Regia: Pablo Larraìn. Cast: Luis Gnecco, Gael García Bernal, Mercedes Morán, Diego Muñoz, Pablo Derqui. Durata: 107 min. Anno: 2016.

Neruda PosterCile, 1948. Il senatore e poeta Pablo Neruda, costretto all’esilio per le sue idee comuniste dal presidente Gabriel Gonzalez Videla, è ricercato dal poliziotto Oscar Peluchonneau. Durante questo ritiro forzato scriverà la sua celeberrima raccolta di poesie Canto General (1950).

Pablo Larraìn costruisce questo racconto di un periodo della vita di Neruda non come un semplice film biografico su di lui, ma come se fosse stato scritto dal poeta stesso. Anche il poliziotto Peluchonneau che gli dà la caccia, voce narrante del film, sembra uscito dalla sua penna, come egli stesso ammette ad un certo punto.

Neruda attraversa molti generi, si fa a tratti surrealista, a tratti grottesco, in certi momenti sembra una detective story del cinema classico degli anni Cinquanta, in altri si trasforma in una divertente commedia, fino all’epilogo che sembra un vero e proprio western, con Neruda in fuga a cavallo tra i boschi innevati della Cordigliera delle Ande. Questi cambiamenti sono perfettamente evidenziati anche dalla straordinaria e particolare fotografia di Sergio Armstrong.

La brillante e poetica sceneggiatura di Guillermo Calderòn, nel dipanarsi dei vari accadimenti si interroga anche su come veniva percepita l’ideologia comunista a quei tempi, di come alcuni sogni ed illusioni non si siano poi purtroppo concretizzati: esemplare una scena dove una donna di umili origini chiede al poeta se diventeranno tutti comunisti come lui che si dedica alla bella vita oppure come lei che è da quando era una bambina che è costretta a pulire le case dei ricchi per sopravvivere. E poi c’era il presidente Videla, candidato del Partito Radicale della cui campagna elettorale si occupò lo stesso Neruda con grande fervore, ma che una volta eletto si dimostrò un voltagabbana tradendo coloro che avevano creduto in lui, promulgando addirittura una legge che dichiarava fuorilegge il Partito Comunista.

Neruda

Il protagonista Luis Gnecco incarna perfettamente il personaggio Pablo Neruda, con tutte le sue contraddizioni, mentre Gael Garcìa Bernal, alla seconda collaborazione con il regista dopo No – I giorni dell’arcobaleno (No, 2012), interpreta la sua nemesi, il poliziotto che fa della sua cattura una vera e propria ossessione. Ottima anche l’interpretazione di Mercedes Moràn, che ha saputo dare la giusta intensità alla seconda moglie di Neruda, l’argentina Delia del Carril, sempre accanto a lui nel bene e nel male.

Neruda è stato presentato nella Quinzaine des réalisateurs al Festival di Cannes del 2016 e nel settembre 2016 è stata candidato dal Cile per la categoria Miglior film in lingua straniera ai prossimi Oscar. Distribuito da Good Films, il film sarà nelle sale italiane dal 13 ottobre.

★★★★

Share Button
The following two tabs change content below.
Virgilia Bertolotto

Virgilia Bertolotto

Nasce a Torino nel 1987. Appassionata da sempre di cinema e, in particolare, di cinema d’animazione, nel 2011 consegue la laurea magistrale in Discipline cinematografiche - Storia, teoria e patrimonio. Nel luglio 2014 Vincenzo Grasso Editore pubblica il suo saggio "Dal pixel alla Pixar". Nel tempo libero gestisce tre fanpage su Facebook (Mads Mikkelsen Italia, William Holden Tribute e Jack Huston Italia) e si diletta nel montaggio di filmati. Gli altri suoi interessi sono la lettura, la fotografia e l’arte.

1 Trackback / Pingback

  1. Le uscite al cinema della settimana - 13 ottobre - CineCaverna

Leave a Reply