Ghostbusters – A spasso nel duemila con la Ecto-1

ghosbusters
Share Button

Genere: Fantascienza, commedia, azione Regia: Paul Feig Cast: Kristen Wiig, Melissa McCarthy, Kate McKinnon, Leslie Jones, Chris Hemsworth, Andy Garcìa Durata: 116 min Anno: 2016

ghostbusters Nel 1984 un gruppo di scanzonati, ironici, sciagurati Acchiappafantasmi si aggirava per le strade infestate di una febbricitante New York salvando da altissimi grattacieli migliaia e migliaia di cittadini e fermando quella che nella fattispecie risultava essere l’effettiva e devastante fine del mondo. Nel 2016 credere che i fantasmi si aggirino indisturbati per le vie della Grande Mela si rivela molto più difficile di come era un tempo, e lo stesso vale per il porre fiducia in un progetto che fin dal suo annuncio è riuscito a racimolare soltanto critiche e, il più delle volte, inesplicabili offese. Eppure, carichi di flussi protonici e voglia di dimostrare a quel pubblico dubbioso di saper far ridere e tremare, il regista Paul Feig e le sue nuove Ghostbusters arrivano al cinema sorprendendo e rallegrando, in un’inaspettata e graditissima opera che sa amalgamare insieme la nostalgia di vecchi ricordi e la novità di originali storie.

Oramai affermata professoressa della Columbia University, Erin Gilbert (Kristen Wiig) cerca di occultare il suo trascorso da fanatica di fenomeni paranormali concentrando tutta la sua carriera sul raziocinio, ma proprio quando il futuro sembra proporle una vantaggiosa opportunità ecco che il passato torna a chiamare, catapultandola in incontri al limite del pensabile e facendole riscoprire la passione per il sovrannaturale. Unitasi così nuovamente alla sua vecchia amica Abby (Melissa McCarthy), all’agente nucleare Jillian (Kate McKinnon) e all’operaia della metropolitana Patty (Leslie Jones), le quattro donne apriranno una ditta per verifiche del paranormale, diventando per la città le Acchiappafantasmi.

ghostbusters

Una nuova apocalisse aspetta le protagoniste della più discussa pellicola degli ultimi mesi: le donne Acchiappafantasmi di Paul Feig approdano finalmente sul grande schermo togliendo spazio alla curiosità e allo scetticismo per lasciar passare un gradito e profondo respiro di sollievo, tra attimi di divertimento e minuti di spensieratezza. Autoironico e citazionistico fino alla sua ultima battuta, il novello Ghostbusters è un godibilissimo lavoro che gioca coscienziosamente con le sue origini anni Ottanta, essendo comunque in grado di offrire agli spettatori quattro nuovi e diversi personaggi, legati a quelli del passato per il comune amore esoterico.Abbattuta la barriera che rilegava i morti e il loro spirito in mondi oscuri e paralleli, sulle spalle di Erin, Abby, Jillian e Patty grava il peso, oltre a quello del famoso zaino protonico, di portare in salvo la città che non dorme mai e di elevare il film al di sopra gli infervorati giudizi scagliatigli contro. Il nuovo Ghostbusters invece di rivelarsi come il flop assicurato che in molti prevedevano (e forse speravano), si pone come leggera commedia da guardare senza pretese.

Costellato di camei che faranno esaltare gli amanti degli Acchiappafantasmi, con spettri da tutti conosciuti che tornano per spaventare, il film è anche condito dall’intelligente trovata di inserire i peggiori commenti ricevuti prima della sua uscita tanto per fare il verso a chi giudica senza sapere di cosa parla e con l’apprezzata decisione di non porre un contrasto netto tra ciò che possono fare gli uomini e cosa le donne. Il Ghostbusters di Feig non diventerà forse il cult che fu il suo predecessore, seppur portatore di scene sul finale abbastanza spettacolari, ma riesce nell’intento di far svagare grazie alla cattura di spiriti a bordo della Ecto-1.

★★★

Share Button

1 Trackback / Pingback

  1. Le uscite al cinema della settimana - 28 luglio - CineCaverna

Leave a Reply