The Neon Demon, la violenza della bellezza

Share Button

The Neon Demon (id.)

Genere: Horror, Drammatico, Thriller. Regia: Nicolas Winding Refn. Cast: Elle Fanning, Jena Malone, Bella Heathcote, Abbey Lee, Karl Glusman, Desmond Harrington, Christina Hendricks, Keanu Reeves, Alessandro Nivola. Durata: 117 min. Anno: 2016.

“La bellezza non è tutto, è l’unica cosa.”

The Neon Demon PosterJesse, una sedicenne della Georgia trasferitasi a Los Angeles nella speranza di fare carriera come modella, viene subito notata da fotografi e stilisti per la sua bellezza angelica, ma si attira al contempo l’attenzione invidiosa di alcune colleghe “più anziane”.

A tre anni di distanza da Solo Dio perdona (Only God Forgives, 2013) e dopo, tanto per citarne alcuni, Pusher – L’inizio (Pusher, 1996), Bronson (2008), Valhalla Rising – Regno di sangue (Valhalla Rising, 2009) e Drive (2011), Nicolas Winding Refn torna con un film potentissimo, denso di significato e visivamente sublime.

The Neon Demon mette in scena il mondo della moda e tutto ciò che lo circonda, ma non solo, perché il discorso sulla bellezza che viene portato avanti può essere allargato a molti altri campi, incluso il cinema. Nicolas Winding Refn torna inoltre ad analizzare la natura umana, tema a lui caro e presente in ogni suo film, soffermandosi questa volta sui personaggi femminili e relegando sullo sfondo quelli maschili. E se questi ultimi sembrano rappresentare una minaccia per la giovane protagonista, in realtà la storia raccontata ci dimostra come le donne siano alla fine molto più pericolose.

Alcune scene sembrano volutamente sopra le righe o macabramente esagerate, ma sono in realtà fortemente metaforiche nel rappresentare come l’ossessione per qualcosa o qualcuno, in questo caso per la bellezza eterna, può consumare certe persone fino portarle a compiere atti folli ed estremi. Anche alcuni dialoghi che possono sembrare insulsi, soprattutto quello che si svolge al primo incontro di Jesse con altre due modelle, Gigi e Sarah, vogliono rappresentare un argomento forse banale, ma tuttavia attuale, e cioè il vuoto interiore di questi bellissimi involucri. Tema che verrà accennato anche dopo la trasformazione di Jesse alla sua prima sfilata, quando da preda sembra (voler) diventare cacciatrice, in uno scambio di battute tra lo stilista e un giovane fotografo. L’arroganza tipicamente giovanile della fanciulla che crede di essere arrivata sul tetto del mondo, consapevole di essere desiderata da tutti, la renderà cieca di fronte alla minaccia incombente.

Tutto il cast di The Neon Demon è perfettamente assemblato nel dare vita a questo tragico spettacolo, a partire dalla protagonista Elle Fanning, perfetta nel rappresentare il cambiamento del suo personaggio avvolto nella spirale di un mondo senza pietà che finirà per divorarla, ma è Jena Malone a colpire maggiormente lo spettatore con la sua ipnotica interpretazione della truccatrice Ruby. Anche gli attori che sembrano solo di contorno danno invece un importante contributo: le due algide modelle preoccupate dall’arrivo della nuova arrivata, le splendide Bella Heathcote e Abbey Lee; il fotografo considerato un genio, l’intenso Desmond Harrington, e l’ingenuo alle prime armi, un dolcissimo Karl Glusman; il minaccioso proprietario del motel dove alloggia Jesse, il sempre ottimo Keanu Reeves.

The Neon Demon

L’aspetto forse più importante di The Neon Demon o per lo meno quello che quasi stordisce lo spettatore durante la visione è quello visivo: tutti gli ambienti sono curati nei dettagli, molte scene sembrano dei veri e propri servizi fotografici, le immagini sono sature di colori, luci, neon, flash, la regia di Nicolas Winding Refn e la fotografia di Natasha Braier si fondono perfettamente con la meravigliosa colonna sonora di Cliff Martinez, arricchita da altri tre brani sensazionali: The Demon Dance di Julian Winding, Mine di Sweet Tempest e Waving Goodbye di Sia che accompagna i titoli di coda. Il compositore e batterista aveva già collaborato con il regista danese in Drive e Solo Dio perdona. Tra le molte citazioni e ispirazioni, c’è una bellissima scena virata sul rosso che fa subito venire in mente Suspiria (1977) di Dario Argento.

The Neon Demon ha partecipato in concorso alla 69ª edizione del Festival di Cannes. Le riprese si sono svolte a Los Angeles a partire dal 30 marzo 2015. Vietato ai minori di 14 anni, il film è uscito nei cinema italiani l’8 giugno 2016.

★★★★

Share Button
The following two tabs change content below.
Virgilia Bertolotto

Virgilia Bertolotto

Nasce a Torino nel 1987. Appassionata da sempre di cinema e, in particolare, di cinema d’animazione, nel 2011 consegue la laurea magistrale in Discipline cinematografiche - Storia, teoria e patrimonio. Nel luglio 2014 Vincenzo Grasso Editore pubblica il suo saggio "Dal pixel alla Pixar". Nel tempo libero gestisce tre fanpage su Facebook (Mads Mikkelsen Italia, William Holden Tribute e Jack Huston Italia) e si diletta nel montaggio di filmati. Gli altri suoi interessi sono la lettura, la fotografia e l’arte.

Be the first to comment

Leave a Reply